Ventesima puntata. Il pellegrinaggio nel Medioevo

I pellegrini nel Medioevo

Come venivano accolti i pellegrini quando arrivavano in un castello fortificato? In certi casi c’erano dei veri e propri ospedali che fornivano assistenza. Ecco come andavano le cose secondo il racconto dell’archeologo Daniele Sacco dell’Università di Urbino, qui filmato nel sito archeologico del castello di Monte Copiolo (PU).

Per vedere la puntata, clicca qui.

Sedicesima puntata. I veri confini del Montefeltro

L’aquila dei Montefeltro. La riproduzione è tratta da un soffitto a cassettoni conservato a Urbino

La città di Urbino è nel Montefeltro? La risposta è no. Ma Urbino, capitale dell’omonimo Stato, fu governata dalla famiglia Montefeltro. L’archeologo Daniele Sacco dell’Università di Urbino ci spiega – dai ruderi del castello di Monte Copiolo – quali sono i reali confini del Montefeltro.

Per vedere la puntata, clicca qui.

Quindicesima puntata. Montefeltrano I, capostipite dei Montefeltro

Montefeltrano I (1135 – 1202), capostipite dei duchi d’Urbino ritratto da John Betti

Chi fu il vero capostipite dei Montefeltro? Antonio? L’archeologo Daniele Sacco, dal sito archeologico di Monte Copiolo, governato dai Montefeltro prima di arrivare alla conquista di Urbino, ci spiega che in realtà fu Montefeltrano I di Montefeltro.

Per vedere la puntata, clicca qui.

Quattordicesima puntata. Quando il New York Times annunciò la costruzione del monumento a Raffaello ad Urbino

L’Accademia Raffaello era appena costituita, ancora non era stata acquistata la Casa natale del divin pittore che già a Urbino si mosse una grande mobilitazione per costruire un grande monumento celebrativo di Raffaello Sanzio. Nel 1869 il New York Times annunciò che la raccolta fondi era iniziata. Nel tempo il giornale americano seguì lo sviluppo dell’impresa fino a fare un gran resoconto per l’inaugurazione. A raccontarci come Urbino arrivò a fare l’attuale monumento è il presidente dell’Accademia Raffaello, Luigi Bravi.

Per vedere la puntata, clicca qui.